"Forèsto" Giallo di cadmio

"Forèsto" Giallo di cadmio

Prezzo unitario  per 
Imposte incluse.

Gli acquerelli artigianali Foresto in godet e demi-godet sono nati dalla mia esigenza di utilizzare colori che dal punto di vista pittorico potessero garantire alta forza timbrica e qualità superiore, in grado di permettere le trasparenze e velature tipiche della tecnica dell'acquerello.Colori sopraffini realizzati a partire da materie prime di altissima qualità grazie al recupero di antiche conoscenze e ricette della tradizione artistica italiana.Il legante che viene utilizzato per la fabbricazione degli acquerelli è costituito prevalentemente da un particolare tipo di gomma arabica della regione del Kordofan in Senegal, che in qualità di trasparenza ed elasticità impareggiabili. A questa ricetta viene aggiunto del miele che ha la funzione di rendere il colore più elastico e facile da sciogliere.I pigmenti che vengono scelti, oltre ad essere della massima qualità, sono certificati e di chiara origine, inoltre rispondono ai massimi standard internazionali di qualità del prodotto.La triturazione è effettuata con macchine tradizionali, ormai introvabili, come le molazze con macine e pietra e raffinatrici a tre cilindri che consentono di ottenere un pigmento raffinato correttamente, con assenza di grumi e massima uniformità.

ACQUERELLI ARTIGIANALI FATTI DA UN ARTISTA PER GLI ARTISTI
Gli acquerelli Forèsto sono realizzati interamente a mano secondo un'antica ricetta della tradizione pittorica italiana.
L'attività pittorica costante, vissuta con profonda passione, studio e impegno, mi ha portato a realizzare dei colori ad acquerello di qualità superiore.
I godet e demi-godet, oltre ad avere la massima qualità, versatilità e facilità di utilizzo, non presentano screpolature grazie a una ricetta opportunatamente studiata e specifica, adatta di volta in volta per ogni pigmento. Ogni colore deve sciogliersi al meglio e mantenere il giusto grado di elasticità.
Tutte le fasi di realizzazione del colore escludono l'uso di spatole o attrezzi in ferro o acciaio al fine di evitare contaminazione dei pigmenti.

Forèsto è una parola che da sempre accompagna la mia quotidianità.
Forèsto richiama luoghi selvaggi, inaccessibili, che sempre hanno attratto il mio sguardo di artista in continua ricerca, provocato e sfidato dall'ineluttabilità della natura. E' un nome pieno di ricordi, è strada di accesso percorsa infinite volte nel verde per raggiungere il cuore della mia Asolo.
Forèsto è il termine veneto per definire straniero, forestiero, come mi è capitato a volte di sentirmi di fronte all'imprevedibilità dell'acquerello e alla bellezza trionfale di foreste attraversate da luce e ombra che continuo a ritrarre.
Non poteva che essere Forèsto il nome scelto per i miei colori, parola specchio di indagine, artigianalità, evocazione, conquista.