Libri "Fra sogno e ricordo"
Libri "Fra sogno e ricordo"
Libri "Fra sogno e ricordo"
Libri "Fra sogno e ricordo"
Libri "Fra sogno e ricordo"
Libri "Fra sogno e ricordo"
Libri "Fra sogno e ricordo"

Libri "Fra sogno e ricordo"

Regular price €25,00
Unit price  per 
Tax included.

Il paesaggio riguarda la vista, si crede: lo si ammira, lo si fissa nella memoria, si cerca di ricrearlo mentalmente. La contemplazione di un ambiente, in realtà, soprattutto se naturale, rimanda a un insieme di stimoli visivi, ma anche sonori e olfattivi e dà vita a una tensione dinamica tra chi osserva, la situazione, il suo vissuto, ciò che lo trascende. Chi vive in un luogo lo interiorizza e lo pone a sfondo emotivo del proprio esistere. Le variazioni stagionali, il quotidiano mutare del rapporto tra luce e ombra che impone al verde degli alberi di assumere cromie di ora in ora diverse, i toni opachi di una giornata di nebbia, il riflettersi di una nuvola in un minimo specchio d'acqua al sole primaverile, diventano patrimonio interiore prima ancora che incanto da condividere.


Chi è cresciuto in quel luogo - non sempre decifrabile e talora sfuggente - acquista consapevolezza di esserne parte, scoprendo a poco a poco che ciò che negli anni dell'infanzia devastava lo stupore di una magia è semplicemente naturale. Di tutto questo ha profonda coscienza Felice Feltracco, nella pittura restituire il suo preciso rapporto con la realtà. della fascia di terra che corre dal Brenta al Piave e lambisce il Monte Grappa, del cangiante paesaggio che vi si snoda, racconta la poesia e la bellezza materica con il tratto quasi immateriale ed etereo dell'acquerello, tecnica che padroneggia con una cifra stilistica assolutamente originale affinata grazie allo studio e alla ricerca appassionata, a uno spirito incline a una assidua sperimentazione.


Fra ricordo e sogno. Cime e valli del Monte Grappa, nasce per affiancare e approfondire un percorso espositivo, ne dilata i limiti cronologici, e protrae nel tempo un'emozione: Ai testi di Lucrezia Bonamigo, pensati per inquadrare e descrivere i soggetti dei dipinti, si alternano frammenti "diaristici" di Felice Feltracco che, con l'aiuto di Elisa Tobaldo, ha raccolto e messo su carta, non solo pensieri, riflessioni e suggestioni, ma anche stralci del suo percorso artistico e annotazioni relative a soluzioni pittoriche. Limpida e affettuosa la prefazione di Chiara Frugoni.


Un atto d'amore, libro e mostra, oltre che d'impegno civile, per una terra che è madre, fonte d'ispirazione, soggetto di una trasposizione artistica mai esibita, ma sempre e solo "sussurrata", nei suoi innumerevoli scorci e momenti, come si addice a chi avverte la dimensione del sacro.

Copertina morbida, pagine 96, misura 28x21 su carta patinata opaca.